Euro 7, tutto si muove, nulla cambia

Accordo sull’Euro 7 del  Parlamento europeo, del Consiglio della UE e Commissione europea, che hanno gettato le basi del nuovo regolamento sulle emissioni. Il regolamento manterrà inalterati i limiti fissati dal precedente regolamento Euro 6 per le auto, intervenendo però su questioni legate a pneumatici e mezzi pesanti. L’accordo stabilisce limiti alle emissioni di particelle in frenata (PM10) per auto e veicoli commerciali leggeri. Nello specifico, si parla di un massimo di 3 mg/km per i veicoli elettrici, 7 mg/km per le vetture con motore a combustione interna o motori ibridi e 11 mg/km per i veicoli commerciali leggeri.
Mantenimento di condizioni di prova e limiti di emissioni esistenti dunque per le categorie M1 e N1 (autovetture e mezzi commerciali leggeri), ed entrata in vigore 30 mesi dopo l’approvazione della UE. Ipotizzando dunque un’approvazione a metà 2024, si può tranquillamente affermare che la normativa Euro 7 entri in vigore nel 2027. Come chiesto dai produttori.

AUTOINFORMA

Condividi